Università “L’Orientale” di Napoli

L’insegnamento di Lingue e Letterature Nordiche esiste all’Università “L’Orientale” di Napoli dalla fine degli anni ‘50 e ha vantato tra i suoi docenti insigni studiosi, quali Mario Gabrieli e la compianta Ludovica Koch, che hanno contribuito in modo decisivo non solo alla diffusione della cultura nordica in Italia, ma anche alla nascita del settore scandinavo della rivista AION, importante pubblicazione accademica la cui sezione di germanistica è nota a livello internazionale. Tra i lettori madrelingua che vi hanno lavorato in passato, è da menzionare il poeta Jesper Svenbro, raffinato studioso di mitologia e letteratura greca antica, oggi membro dell’Accademia di Svezia.

La rivista AION ospita ancora una sezione di Studi Nordici, della quale è responsabile la Prof. Maria Cristina Lombardi, che accoglie contributi su argomenti riguardanti le lingue e le letterature scandinave medievali e moderne.

ERASMUS

Al momento sono attivi presso l’ateneo gli scambi Erasmus con le l’Università di Göteborg, Gävle, Falun e Roskilde, è previsto per l’anno accademico 2018/2019 un nuovo scambio con l’Università di Reykjavík.

LABORATORIO DI TRADUZIONE

Dal 2004 si è costituito un gruppo-laboratorio di traduzione, organizzato dalla Prof. Maria Cristina Lombardi, a cui partecipano, oltre a studenti di tutte le annualità di svedese, laureandi e laureati di Lingue e Letterature Nordiche e di Filologia Germanica. Il laboratorio ha affrontato, attraverso esperienze concrete, i fondamentali problemi della traduzione letteraria dalle lingue nordiche all’italiano ed ha organizzato convegni e seminari, come quello del 2004, a cui hanno partecipato gli scrittori svedesi Eva Ström e Magnus Florin. In tali occasioni sono state dibattute ampiamente questioni linguistiche, non solo teoriche, riguardanti sia la traduttologia che la pratica della traduzione. Dall’attività del laboratorio è nata la traduzione dei racconti di Hans Gunnarsson, En kväll som den här, in cui si sono sperimentate diverse tecniche e metodi traduttivi, mettendo a confronto punti di vista, proposte e soluzioni diverse. Ha coronato il lavoro un mini-convegno con la partecipazione dell’autore, tenutosi nel maggio 2007. L’iniziativa ha ottenuto il sostegno del Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Europa dell’“Orientale” per la pubblicazione dei testi tradotti che sono usciti in volume nel maggio 2008, preceduti da un’introduzione sui metodi traduttivi usati alla luce di teorie e tecniche traduttologiche. Il volume è stato presentato nel maggio 2009 all’Università ‘L’Orientale’ alla presenza di Hans Gunnarsson che ha tenuto in quell’occasione una conferenza sull’influenza del suo lavoro di sceneggiatore sulla sua tecnica narrativa.

Il laboratorio, aperto a tutti gli interessati, ha proseguito la sua attività dedicandosi alla traduzione dei racconti di Selma Lagerlöf, Julklappsboken och andra berättelser, pubblicato nel 2012 da Iperborea con il titolo Il libro di Natale.

Altre opere che sono state tradotte nel laboratorio sono:

Hundra gånger gifta, testo teatrale di Vilhelm Moberg, per il regista Alexander Nordström, che è stato presentato alla Fondazione Axel Munthe; per Nordström sono stati tradotti anche il dramma storico di August Strindberg Kristina e due pièce di Lucas Svensson, Sympati för djävulen (2005) e Maria Callas: obesvarat liv (2010).

Nel 2013, in collaborazione con il regista e attore Orlando Cinque e il teatro Mercadante, il laboratorio ha tradotto Pelikanen di August Strindberg.

La traduzione poetica di autori svedesi contemporanei è stata spesso oggetto di lavoro e approfondimento e il lavoro di traduzione è stato poi discusso in seminari a cui hanno preso parte gli autori stessi (Jesper Svenbro, Eva Ström, Marie Lundquist).

ATTIVAZIONE DI STAGE

È stato attivato dalla Prof. Maria Cristina Lombardi e dal Console svedese Peter Cottino, a partire  dall’Anno Accademico 2008/09, uno stage tra il nostro Ateneo e la Fondazione Axel Munthe di Capri che prevede la partecipazione degli studenti di Lingue e Letterature Nordiche dell’’Orientale’ alle attività di organizzazione di eventi culturali che la Fondazione svedese di Capri regolarmente prevede

DOCENTI E COLLABORATORI DEL SETTORE L-LIN 15 LINGUE E LETTERATURE NORDICHE

Titolare: Maria Cristina Lombardi, Professore Ordinario

1 collaboratori a contratto: Angela Iuliano

2 lettori madrelingua, entrambi di svedese: Anders Gullberg, Katarina Benkö

Per i programmi si rimanda alle pagine dei docenti.

AION

La rivista AION (Annali dell’Istituto Orientale di Napoli) comprende diversi settori scientifici che afferiscono agli ambiti letterari e linguistici germanici e romanzi. La sua sezione germanica ospita contributi riguardanti le letterature e le lingue germaniche medievali e moderne, in particolare di area tedesca, olandese e nordica.

La redazione della sezione Germanica, Studi Nederlandesi e Studi Nordici è composta da diversi studiosi di Lingua e Letteratura Tedesca, Filologia Germanica, Lingua e Letteratura Nederlandese, Lingue e Letterature Nordiche. Capo redattore è la Prof. Giusi Zanasi.

Responsabile della sezione di scandinavistica è la Prof. Maria Cristina Lombardi. La rivista ha scadenza semestrale ed accetta contributi di tipo letterario e filologico in tutte le lingue germaniche e naturalmente in italiano.

L’indirizzo della Redazione è:

Redazione di AION- Sezione Germanica, Università degli Studi di Napoli “l’Orientale”, Via Duomo n. 219, 80138 Napoli.

Indirizzo email: aion.germ@unior.it.