Sapienza Università di Roma

OFFERTA DIDATTICA

Alla Sapienza, Università di Roma, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, l’insegnamento di Lingue e letterature nordiche è rivolto in particolare agli studenti del Corso di Laurea Triennale in Lingue, Culture, Letterature, Traduzione, del Corso di Laurea Magistrale in Linguistica e del Corso di Laurea Magistrale in Scienze linguistiche, letterarie e della traduzione. Anche gli studenti della Facoltà di Scienze Umanistiche, così come di altre Facoltà, possono scegliere di inserire nel proprio piano di studi uno o più esami di Lingue e letterature nordiche ai due livelli, triennale e magistrale.

Le lingue nordiche insegnate sono il danese, il norvegese e lo svedese. Lo studente di Lingue e letterature nordiche sceglie una di queste tre lingue e la mantiene per tutto il percorso di studi triennale o quinquennale. Accanto all’apprendimento attivo della lingua scelta, si pone grande attenzione al graduale sviluppo di una competenza passiva (comprensione orale e scritta, esercitazioni di traduzione) anche nelle altre due. A parte le esercitazioni con i lettori madre lingua, tutti gli altri corsi e le altre attività didattiche sono infatti comuni agli studenti delle tre lingue.

Corsi di letterature nordiche (danese, norvegese e svedese)

I corsi di letterature nordiche (danese, norvegese e svedese) sono semestrali, articolati su 3 annualità. Il corso del primo anno è dedicato alla letteratura norrena e alla storia della Scandinavia medievale. Al secondo anno si ha un modulo dedicato all’approfondimento di temi e/o autori dell’Ottocento e Novecento. Il corso monografico è comune al II e III anno del triennio e al biennio della Laurea Magistrale. Gli argomenti permettono normalmente di affrontare comparativamente le tre letterature scandinave e costituiscono la base per l’introduzione alla ricerca a livello di Laurea Magistrale.

Corsi di lingua danese/ norvegese/ svedese

L’insegnamento della lingua danese o norvegese o svedese si compone di: A) parte teorico-pratica svolta dalla titolare di cattedra, B) esercitazioni svolte da un lettore madre lingua o da un collaboratore esperto linguistico che tiene annualmente, in entrambi i semestri, esercitazioni di livelli distinti: 1) livello base, per gli studenti di primo anno, principianti assoluti; 2) livello pre-intermedio per gli studenti di secondo anno; 3) livello intermedio per gli studenti di terzo anno con approfondimenti a livello avanzato per gli studenti della Laurea Magistrale.

Al primo anno il livello di competenza linguistica sarà verificato attraverso una prova scritta articolata in: dettato, comprensione alla lettura, esercizi morfo-sintattici, breve composizione e traduzione dalla lingua scelta in italiano. La prova orale consisterà in A) parte teorico-pratica svolta dalla titolare di cattedra, B) una conversazione su argomenti di vita quotidiana, completata da domande su un breve testo.

Al secondo anno il livello di competenza linguistica sarà verificato attraverso una prova scritta, articolata in: dettato, comprensione alla lettura e breve composizione, traduzione dalla lingua scelta in italiano e versione dall’italiano alla lingua scelta. La prova orale consisterà in A) parte teorico-pratica svolta dal titolare di cattedra, B) lettura, traduzione e conversazione su un passo scelto o su argomenti di civiltà scandinava trattati durante l’anno.

Al terzo anno il livello di competenza linguistica sarà verificato attraverso una prova scritta, articolata in: dettato, comprensione alla lettura e composizione, traduzione dalla lingua scelta in italiano e versione dall’italiano alla lingua scelta. La prova orale consisterà in A) parte teorico-pratico svolta dal titolare di cattedra, B) lettura, conversazione e commento di un brano letterario o giornalistico.

Nel biennio della Laurea Magistrale si dovrà dimostrare un’approfondita conoscenza della lingua in ambito traduttivo e la capacità di svolgere ricerche su temi o autori di un periodo particolare. Il livello di competenza linguistica sarà verificato attraverso una prova scritta che comprende una traduzione dalla lingua scelta in italiano e versione dall’italiano alla lingua scelta. La prova orale consisterà in in A) parte teorico-pratico svolta dal titolare di cattedra, B) lettura, conversazione e commento di un brano letterario o giornalistico.

Laboratorio

Le esercitazioni di lingua con i lettori si avvalgono anche dell’uso del laboratorio linguistico.

Altre attività

Alla normale attività didattica si affiancano proiezioni di film in lingua originale (possibilmente sottotitolati) ed incontri con scrittori, studiosi, critici e, in genere, esponenti della cultura provenienti dalla Scandinavia.

Esami

I corsi di lingua sono annuali, quelli di letteratura semestrali. Gli appelli per gli esami sono organizzati in tre diverse sessioni: estiva, tra giugno e luglio (un appello scritto e tre appelli orali); autunnale, tra settembre e ottobre (un appello scritto e due appelli orali); invernale, tra gennaio e febbraio (un appello scritto e due appelli orali). In ogni sessione gli esami scritti sono propedeutici alle prove orali.

A discrezione del presidente della commissione d’esame possono essere previste prove interne in itinere o lavori individuali (tesine).

Borse di studio estive, di ricerca ed Erasmus

Il docente di lingue e letterature nordiche ha accordi per scambi Erasmus con varie università nordiche nelle sedi di Roskilde (Danimarca), Aarhus (Danimarca), Bergen (Norvegia), Oslo (Norvegia), Volda (Norvegia) e Stoccolma (Svezia) a cui vengono particolarmente indirizzati gli studenti di Lingue e Letterature Nordiche.

Gli studenti di lingue e letterature nordiche possono inoltre concorrere alle borse per corsi estivi e soggiorni di studio messe a disposizione dai Paesi nordici.

Questi soggiorni-studio sono vivamente consigliati, sia perché permettono di consolidare e perfezionare le competenze acquistate nei corsi di lingua e letteratura alla SAPIENZA, sia perché sono un’occasione preziosa per conoscere la realtà sociale dei Paesi nordici.

Tirocini

È possibile conseguire 4 CFU nel settore disciplinare di Lingue e letterature nordiche espletando un tirocinio di collaborazione presso una Istituzione culturale con sede a Roma dove si richieda la conoscenza di una lingua scandinava.

CONTATTI E RECAPITI

SAPIENZA. Università di Roma.

Facoltà di Lettere e Filosofia

Dipartimento di Scienze Documentarie, Linguistico Filologiche e Geografiche

Piazzale Aldo Moro, 5

00161 Roma

 

Studio docenti

Ex Vetrerie Sciarra, Stanza 213

Via dei Volsci, 122

00185 Roma RM

Telefono: 06 49911

Docente

Dott. Andrea Berardini

Lingue e Letterature Nordiche 

Lettori

Dott.ssa Julia Shore Paludan

Lettore di lingua danese

Dott.ssa Pernille Thull

Lettore di lingua norvegese

Dott.ssa Nathalie Melani

Lettore di lingua svedese