La scrittrice Maja Hagerman ospite a Ca’ Foscari, 4 aprile 2019

Maja Hagerman, storica e scrittrice svedese, ha indagato la costruzione nella cultura nazionale del mito della bontà, omogenità e superiorità della razza nordica, un filo che percorre la storia svedese dalla ricezione di Tacito nella prima età moderna, alla biologia razziale di inizio Novecento, che identificava nei sami e nei finni razze con le quali era meglio evitare di mischiarsi, fino all’odierna xenofobia contro i migranti. Su questo ha scritto Det rena landet (La terra pura) nel 2006 e Käraste Herman (Caro Herman) nel 2015. Sul biologo razziale Herman Lundborg, attivo a Uppsala nel periodo tra le due guerre mondiali, Hagerman ha anche realizzato uno straordinario documentario, che si può vedere sia in originale svedese che in inglese (voce narrante inglese; dialoghi in svedese sottotitolati in inglese), andando su https://majahagerman.se/filmer/ e pagando meno di 5 euro per 24 ore di streaming.

L’incontro con gli studenti di Ca’ Foscari, in lingua svedese, avrà luogo giovedì 4 aprile, ore 10.30-12.00, in aula Elena Cornaro, Ca’ Bembo, Dorsoduro 1075, Venezia.