Call for Papers: X Convegno Italiano di Studi Scandinavi, Genova 9-11 novembre 2017

CALL FOR PAPERS per il X Convegno Italiano di Studi Scandinavi
Università degli Studi di Genova, 9-11 novembre 2017

Il diverso, il nemico, l’altro. Figure dell’alterità nelle letterature scandinave

Il rapporto con l’altro ha da sempre definito lo sviluppo degli individui, delle comunità, dei popoli e delle nazioni. Fosse presenza scomoda ma necessaria, alleato, capro espiatorio, nemico, portatore di uno sguardo diverso e di un arricchimento culturale o materiale oppure di una minaccia reale o presunta, l’altro è stato ed è un elemento costante nell’esperienza umana e ciò si riflette, per esempio, nell’elaborazione delle leggi prima ancora che in letteratura. Nella modernità la riflessione sull’idea dell’altro, degli altri, dell’alterità si è certamente arricchita di nuovi strumenti e nuove sensibilità, pur non avendo risolto gli aspetti critici, quanto mai attuali. Il tema di questo convegno, con il quale ricorderemo la compianta Gianna Chiesa Isnardi e festeggeremo i 25 anni della sezione Scandinavistica di Genova, da lei fondata, è pertanto particolarmente interdisciplinare: invitiamo i relatori a proporre riflessioni sulla rappresentazione dell’alterità, sulla sua stessa definizione, sulle strategie di scrittura, sulla tendenziosità e sulla possibile obiettività nella rappresentazione “degli altri”, esplorando il tema sotto molteplici prospettive (letterarie e linguistiche in primo luogo, ma altresì filosofiche, storiche, sociolinguistiche, antropologiche) alla luce del dibattito critico internazionale e nordico.
Le aree linguistico-culturali coinvolte sono la danese, feroese, islandese, norvegese, svedese e svedese di Finlandia nei periodi medievale, moderno e contemporaneo.
Possibili tipologie di contributi sono, a titolo esemplificativo:
– Singoli esempi di testi letterari che problematizzino il tema del confronto con l’altro, sia in circostanze conflittuali (come le guerre) sia nell’esperienza quotidiana ‘pacifica’;
– Confronti fra più opere o più autori, in particolare nei casi in cui sia riscontrabile un’evoluzione nella sensibilità e nelle modalità di rappresentazione dell’altro (o degli altri);
– Ricostruzione del contesto storico all’interno del quale un’opera letteraria si è sviluppata contribuendo in maniera rilevante al dibattito in corso sul concetto di alterità (valore del singolo testo quale documento storico-culturale o sociolinguistico);
– Approfondimenti sulle strategie linguistiche e sull’analisi del discorso sull’alterità in testi anche non letterari purché appartenenti alle aree indicate.

Lingua veicolare al convegno sarà l’italiano, ma sono ammessi interventi nelle lingue scandinave (danese, norvegese e svedese) e in inglese. Le proposte di contributo (titolo, abstract di 1000 caratteri e brevi note biografiche) dovranno essere inviate a Davide Finco (davide.finco@unige.it) e Chiara Benati (chibena@tin.it) entro il 31 marzo 2017.
I responsabili scientifici del convegno: Paolo Marelli, Davide Finco e Chiara Benati